logo



:: Chi_Siamo :: Archivio_News :: Foto :: Video :: Link :: Cinema :: Migranti :: Metropoli :: Recensioni :: Autoproduzioni :: Contattaci ::
    Calendario    

April 2024

LuMaMeGiVeSaDo
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Aggiungi un'iniziativa


    X    


Read Zeta News 2.32 - CASSIBILE  
newsletter.png
>> INIZIATIVE?
>> CASSIBILE
>> PANTELLERIA
>> COSMED

--
___________________________________________

>>INIZIATIVE?

Questa Settimana niente iniziative.
E anche per le prossime saremo abbastanza scarni.
Prendiamo una pausa per cio' che riguarda concerti,
feste, cinema. Abbiamo in trattativa delle
presentazioni di libri, ma...

..da Venerdi' 16 Giugno riprendiamo con le
CENE AFRICANE!!!

"Nell'accogliente scenario del giardinetto del
Laboratorio Zeta, al fresco delle palme, potrete
gustare le specialita' della cucina tipica africana"

Con il resto delle iniziative si ripartira' a Settembre.

Un po' perche' l'estate arriva per tutti.
Un po' perche' con l'estate che arriva per tutti
dentro Zeta inizia a fare davvero caldo.
Un po' perche' e' buono anche avere tempi di
riflessione e programmazione.
E un po' perche' comunque c'e' il lavoro "politico"
che continua.
E sul quale continueremo ad aggiornare.
A partire da questa mail.



_____________________________________________

>> CASSIBILE

In questi ultimi mesi a Cassibile (in provincia di Siracusa) e' avvenuta un'escalation di episodi di intolleranza nei confronti dei lavoratori stagionali immigrati impiegati nella raccolta delle patate.

Una brutta storia in cui si mischiano episodi di caporalato con retate della polizia, ronde notturne con "Centri d'Identificazione" semiillegali allestiti in fretta in furia, abbandono istituzionale con minacciose manifestazioni xenofobe che sfilano per la citta' con lo striscione: "Oggi pacifica, domani...",

Questa escalation e' culminata il 4 Giugno con un rogo che puzza tanto di doloso, nonostante le smentite delle autorita' competenti.


Segnaliamo il comunicato della Rete Antirazzista Siciliana che inizia cosi':

"Da alcuni mesi centinaia di migranti, che hanno avuto la "fortuna" di non morire nei frequenti naufragi nel Canale di Sicilia, costretti a fuggire da fame e guerre, vivono in condizioni disumane in alcune campagne all’ingresso di Cassibile."
Segue




Per approfondire potete leggere anche le testimonianze del Collettivo Migranti di Catania e Ragusa e dei Laici Comboniani di Ragusa che trovate sul sito della R.A.S.




E due articoli: uno di Giovanni Maria Bellu (La Repubblica del 5 giugno) e l'altro di Fulvio Vassallo Paleologo.





___________________________________________

>> PANTELLERIA

Come ogni estate e' iniziata la carovana dei migranti in cerca di lavoro nelle campagne e nei luoghi di villeggiatura.
Abbiamo già visto quello che e' successo a Cassibile.
Fra le tante, c'e' un' altra meta di lavoro "turistico": Pantelleria.
Da qualche anno infatti l'isoletta, oltre che luogo di vacanze, e' diventata meta di lavoro stagionale per molti migranti.
Da Palermo non possiamo fare molto, solo vigilare, tramite i nostri contatti in loco, che siano rispettati i diritti e le esigenze di chi va per lavorare.

Infatti, pur essendo elevata la richiesta di manodopera, e' quasi impossibile per un migrante trovare alloggio (seppur temporaneo) a Pantelleria.
Il risultato e' che molti sono costretti a dormire per strada o comunque all'aperto, con enormi difficolta' e con il rischio, molto forte, di essere fermati dalla polizia che non tollera "sgradevoli spettacoli" in presenza dei turisti, e non permette il campeggio libero.

Molti dei rifugiati che vivono e frequentano il Laboratorio Zeta stanno tentando l'ennesima delle fortune spostandosi a Pantelleria per l'intera stagione estiva.
La richiesta che noi facciamo e' sostanzialmente quella di "adottare un migrante": se a Pantelleria hai una casa, un letto, qualunque cosa possa aiutare i migranti che partono, mettilo a disposizione!

Basta anche un fazzoletto di terra dove potere piantare una tenda.
Dimostra solidarieta' attiva! Condividi la tua casa di villeggiatura!
Se sei disposto, contatta il Laboratorio Zeta. Ti indicheremo chi ha bisogno di ospitalita'.

Fa che la tua vacanza non sia sfruttamento per altri!



___________________________________________

>>COSMED

Diamo la nostra solidarieta' ai lavoratori Cos.Med. e Postel in lotta.

Da qualche tempo i lavoratori precari e interinali della Postel sono stati licenziati in massa all'interno di una "ristrutturazione aziendale".
Contemporaneamente i precari della Cos.Med vengono licenziati se rifiutano nuovi contratti a Progetto che ricordano più la servitù della gleba che lo statuto dei Lavoratori.
Questo è il precariato che ci troviamo tutti a vivere, la loro lotta è la lotta di tutti.


Per foto ed altro sulle loro manifestazioni




http://italy.indymedia.org/news/2006/05/1083311.php

http://italy.indymedia.org/news/2006/06/1084746.php


http://italy.indymedia.org/news/2006/06/1085470.php





___________________________________________

--

COMMENTI | Aggiungi Commento | Stampa

Da: giovanni

cari amici,
mi chiamo giovanni e già da un paio d'anni ho convinto i miei genitori a mettere a disposizione un po' di spazio per gli immigrati che vengono a lavorare a Pantelleria. E' una situazione disumana, di giorno usati come bestie perchè servono, la sera cacciati perchè non c'è dove farli stare.
I miei, dopo qualche reticenza hanno acconsentito a dare rifugio ad almento 4 persone contemporaneamente (piantano una tenda e utilizzano i servizi igienici di casa mia che è un pirtuso!).
Sto cercando di fare opera di convincimento anche ad altri abitanti, ma la vedo difficile, chi ha la villona non conosce la solidarietà.
L'egoismo delle persone non ha confini.

Da: zetalab

Caro Giovanni,
siamo felici di sapere che anche a Pantelleria ci sono persone che si battono per i diritti dei migranti con pratiche di accoglienza e solidarietà. Quando passi da Palermo vienici a trovare. Ciao
    Cerca    

    Newsletter    
iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sulle iniziative del laboratorio!


Read
Ultima newsletter:
Libia, oltre il petrolio: le ragioni di un popolo in lotta
(29/03/2011)


    Link    

301 Moved Permanently

Inserisci un nuovo link
descrizione
indirizzo
categoria
password:

    Admin    
Aggiungi News
Modifica MOTD
Cambia priorità
Cambia priorità (Beta)
Gestione Banner

    Accessi    

Avete visitato questa pagina 10977 volte.



Powered by FartNuke based on FlatNuke-1.7 © 2003 | Site Admin: Zeta | Get RSS News

Source available, email us ;-)

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.