logo



:: Chi_Siamo :: Archivio_News :: Foto :: Video :: Link :: Cinema :: Migranti :: Metropoli :: Recensioni :: Autoproduzioni :: Contattaci ::
    Calendario    

April 2024

LuMaMeGiVeSaDo
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Aggiungi un'iniziativa


    X    


Read Zeta News 5.1 - Attenti bambini, arriva la Gelmini  
newsletter.png

>> RICOMINCIA LA SCUOLA
>> LA SCUOLA E' FINITA?
>> SENZACASA SOTTO UN TETTO
>> MA ALLORA CHE PAGHERA' QUESTA CRISI?

RICOMINCIA LA SCUOLA
LA SCUOLA E' FINITA?
SENZACASA SOTTO UN TETTO
MA ALLORA CHE PAGHERA' QUESTA CRISI?"



[ Inizio]

RICOMINCIA LA SCUOLA



Ricomincia - per il settimo anno!!! - la scuola di italiano per stranieri (ovviamente gratuita) organizzata al Laboratorio Zeta.
In questi anni e' stata un'occasione incredibile di dialogo e incontro interculturale e interpersonale.

Si ricomincia:

Mercoledi' 5 Novembre


I giorni dei corsi saranno:

Mercoledi' 19:30 - 21:00
Sabato 11:00 - 12:30



--------
Il corso e' aperto a tutti gli "studenti" interessati.
Ma anche a tutti gli insegnanti.

Cerchiamo infatti 4 motivat* collaboratrici/collaboratori insegnanti di Italiano L2 per partecipare al Corso gratuito di Italiano che si tiene presso lo ZETA - Laboratorio Sociale Occupato in Via Boito 7.

L'impegno richiesto e' di 1 ora e mezza settimanali e la partecipazione alle periodiche riunioni mensili per il coordinamento del Corso.


Per informazioni e/o collaborazioni, 328 319 29 21
Leggi








[ Inizio]

LA SCUOLA E' FINITA?



"Attenti bambini, arriva la Gelmini"

Forse non tutti sanno che una degli eventi da cui, anni dopo, prese vita il Laboratorio Zeta fu l'occupazione dell'università del '97, contro la riforma dell'istruzione firmata Berlinguer.

Quella fu una protesta sfortunata. Allora c'era il centro-sinistra al governo, i consensi non furono amplissimi, ma forse oggi e' possibile rendersi conto di come quella riforma segno' una svolta drammatica per l'università italiana.

Adesso sono passati dieci anni. Ed è arrivata una riforma (approvata per decreto) di peso ancora peggiore. La riforma stavolta è firmata Gelmini, ma si capisce che l'hanno scritta Tremonti e Berlusconi.
Stavolta la posta in gioco sembra essere la fine della scuola e dell'università pubblica così come l'abbiamo conosciuta.

In questi giorni sono state sottolineate, da quelle di Cossiga a scendere, diverse dichiarazioni scandalose.
A noi ha colpito Umberto Bossi. Ad inizio settembre entro' in polemica con la Gelmini, sostenendo l'8 settembre di essere contrario al maestro unico, e il 9 di essere favorevole. Non dicendo mai il perché'.
Siamo davvero curiosi di venire a conoscenza delle opinioni pedagogiche del sanatur.
In realtà', la sua malafede, e quella di tutto il governo e' quantomai evidente. La verità' cruda e' che l'istruzione e' ritenuta da questo governo sempre più' un costo e sempre meno un diritto. Non più' sostenibile in periodo di crisi.
Perché', certo, va bene buttare via i soldi per far sopravvivere (o ritardare la morte) di Alitalia. Perché' una compagnia di bandiera e' necessaria. Ma cosa farsene di una scola di bandiera?
Ed e' ovvio, va bene l'intervento dello stato per salvare le banche. Ma non sta bene che lo stato debba sprecare i propri soldi per garantire un diritto ai cittadini.

Forse, pero', il dato più rilevante di tutta questa faccenda e' l'immensa risposta che insegnanti, studenti, ricercatori, genitori e cittadini stanno dando.
E' davvero una cosa inedita, ancora difficile da comprendere fino in fondo, ma e' un onda talmente grande e anomala che siamo sicuri non si arresterà' facilmente.
Non ci riuscirà' un vecchi trombone con un passato da presidente della repubblica.
Non ci riusciranno quattro disgraziati con le mazze tricolore che sembrano assoldati da un vecchi trombone con un passato da presidente della repubblica.
E non ci riuscirà' neanche l'approvazione per decreto della riforma Gelmini-Tremonti-Berlusconi.

E' una bellissima onda, e noi di zeta ci immergiamo dentro.

Segui report, approfondimenti, commenti, foto della protesta NoGelmini su:
Speciale No Gelmini







[ Inizio]

SENZACASA SOTTO UN TETTO



E' un dato incontrovertibile: da due settimane l'edificio di Via Guzzetta e' tornato a vivere. In questi ultimi cinque anni era stato lasciato nel piu' totale abbandono turbando, tra l'altro, i sonni tranquilli degli abitanti della zona. Non a caso, proprio dai "vicini" sono arrivati i primi attestati di solidarieta'. Anzi, e' il caso di sottolinearlo, sono arrivati piu' da loro che da alcune componenti della societa' civile che si ostinano a non volere comprendere che il tema "casa" ha un ruolo nevralgico nell'attuale schema dei conflitti sociali-politici-economici.

Gli altri, i "nemici", lo capiscono invece bene e continuano a scatenare la loro offensiva fatta di minacce esplicite e velate sotto forma di previsioni di sgombero, dati tecnici falsati, comunicati, ecc.
Per tutte queste ragioni, ma anche semplicemente per continuare il percorso mai interrotto, le famiglie residenti nella CasaOccupata, il Comitato 12 Luglio e la Rete di Sostegno hanno organizzato per questa settimana un calendario di iniziative legate in particolare alla palazzina di via Guzzetta ma che riguardano più in generale il tema che accomuna tutte le lotte sociali del nostro presente: riappropriarsi di quanto ci appartiene.

NOTA: La minaccia di sgombero dell'edificio continua ad esistere, ci riserviamo quindi di essere costretti ad apportare modifiche a questo programma che, ad ogni modo, tenteremo comunque di svolgere perché le idee non si possono arrestare...

Segui gli aggiornamenti, e iniziative e l'evoluzione degli eventi su:
Speciale SenzaCasa





[ Inizio]

MA ALLORA CHE PAGHERA' QUESTA CRISI?"



Segnaliamo due possibili link:
The Job

The Brokers With hands on Their Faces





Questa e' la News Letter di Zetalab.
Per riceverla una volta a settimana basta lasciare la propria e-mail nel box a destra...
Hallo Zeta!!!


COMMENTI | Aggiungi Commento | Stampa
    Cerca    

    Newsletter    
iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sulle iniziative del laboratorio!


Read
Ultima newsletter:
Libia, oltre il petrolio: le ragioni di un popolo in lotta
(29/03/2011)


    Link    

301 Moved Permanently

Inserisci un nuovo link
descrizione
indirizzo
categoria
password:

    Admin    
Aggiungi News
Modifica MOTD
Cambia priorit
Cambia priorit (Beta)
Gestione Banner

    Accessi    

Avete visitato questa pagina 10977 volte.



Powered by FartNuke based on FlatNuke-1.7 © 2003 | Site Admin: Zeta | Get RSS News

Source available, email us ;-)

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.